Condividi

Aggiungi ai preferiti


Sito Ufficiale

GRAN PREMIO UNGHERIA

30 luglio 2017
[Vai al sito ufficiale del Gran Premio d'Ungheria]

Circuito Hungaroring
Budapest
km 4,381

I PRIMATI:
In prova:
Rubens Barrichello (2004, Ferrari F2004)
in 1'18"436 alla media di 201.076 Km/h.
In gara:
Michael Schumacher (2004, Ferrari F2004)
in 1'19"071 alla media di 199.461 Km/h.

Sulla distanza:
Michael Schumacher (2004, Ferrari F2004)
70 giri pari a km 306.663 in 1h35'26"131
alla media di 192.798 km/h.

Albo d'oro del Gran Premio.
Tempi della prove libere.
IL COMMENTO AL GRAN PREMIO
on una splendida doppietta, maturata al termine di una gara un po' noiosa in pista ma tesissima dal punto di vista dei nervi e degli equilibri tra i piloti, la Ferrari risponde alla Mercedes inviando un messaggio chiaro: "Combatteremo fino alla fine".

Come si diceva la gara non ha offerto molti spunti di cronaca. Di fatto si è chiusa alla partenza. Che, per i ferraristi, è stata perfetta: non solo tecnicamente, ma anche strategicamente, con Raikkonen che ha chiuso la strada a chiunque da dietro potesse infastidire Vettel (leader mondiale, oggi a +14 rispetto ad Hamilton), e con il tedesco a guadagnare quel tanto di margine che gli potesse garantire due ore di serenità relativa, lì davanti. Il resto è stato una processione verso la bandiera a scacchi.

Una processione in realtà più turbolenta di quanto non si possa immaginare: Vettel ha infatti dovuto guidare per tutti e 70 i giri evitando i cordoli per via di un problema allo sterzo ("che tirava verso sinistra", ha spiegato via radio ai suoi ingegneri), e forse non sarebbe finita così se alle sue spalle Raikkonen, molto più veloce di lui, non lo avesse difeso dalle aggressioni prima di Valtteri Bottas e poi di Lewis Hamilton le cui Mercedes, nella seconda parte della gara, andavano decisamente più forte.

Alla fine si può dire che è stata la gara degli ordini di scuderia. Quello della Mercedes, che ha costretto Bottas a lasciar passare Hamilton per dare modo all'inglese di provarle tutte per arrivare almeno secondo e limitare dunque i danni in classifica generale; e quello della Ferrari che ha impedito a Raikkonen di sorpassare Vettel (poteva farlo comodamente rimanendo fuori un paio di giri in più con le gomme rosse, quelle più veloci).
Entrambi i secondi piloti, da dire, in scadenza di contratto, sono stati ligi al loro dovere. Ed entrambi sono stati ripagati. Bottas si è visto restituire da Hamilton la posizione, è successo proprio negli ultimi metri, quando l'inglese ha capito che non ce n'era, e che avrebbe potuto provare qualsiasi mossa ma Raikkonen, lì davanti a lui, era un muro. E Raikkonen - invero più riottoso di Bottas ad accettare il diktat del team - ha ricevuto di persona i complimenti di Sergio Marchionne, "una felicità enorme", accorso proprio questa mattina nel paddock ungherese. In fase di trattativa per i rinnovi dei contratti (entrambi in scadenza) una simile dimostrazione di attaccamento all'azienda era proprio quello che ci voleva.

 
GRIGLIA DI PARTENZA
Prima Fila Q3
Sebastian Vettel
Ferrari SF70-H
1'16"276
206.770 Km/h
 
  Kimi Raikkonen
Ferrari SF70-H
1'16"444
Seconda Fila Q3
Valtteri Bottas
Mercedes W08
1'16"530
 
  Lewis Hamilton
Mercedes W08
1'16"693
Terza Fila Q3
Max Verstappen
Red Bull RB13 - Tag Heuer
1'16"797
 
  Daniel Ricciardo
Red Bull RB13 - Tag Heuer
 1'16"818
Quarta fila Q3
Fernando Alonso
McLaren MCL32 - Honda
 1'17"549
 
  Stoffel Vandoorne
McLaren MCL32 - Honda
 1'17"894
Quinta Fila Q2
Carlos Sainz
Toro Rosso Str12 - Renault
1'18"311
 
  Jolyon Palmer
Renault RS17
 1'18"415
Sesta Fila Q2
Esteban Ocon
Force India VJM10 - Mercedes
1'18"495
 
  Nico Hulkenberg
Renault RS17
1'17"468 (-5 Pos.)
Settima Fila Q2
Sergio Perez
Force India VJM10 - Mercedes
1'18"639
 
  Romain Grosjean
Haas VF-17 - Ferrari
1'18"771
Ottava Fila Q2 Ottava Fila Q1
Kevin Magnussen
Haas VF-17 - Ferrari
 1'19"095
 
   Daniil Kvyat
Toro Rosso Str12 - Renault
1'18"539 (-3 Pos.)
Nona Fila Q1
Lance Stroll
Williams FW40 - Mercedes
1'19"102
 
  Pascal Wehrlein
Sauber C36 - Ferrari
1'19"839
Decima Fila Q1
Paul Di Resta
Williams FW40 - Mercedes
1'19"868
 
  Marcus Ericsson
Sauber C36 - Ferrari
1'19"972
 
LA CLASSIFICA FINALE
PILOTA VETTURA GIRI TEMPO MEDIA DISTACCO
1. S. Vettel Ferrari SF70-H 70

1h39'46"713

184.386 Km/h

 
2. K. Raikkonen Ferrari SF70-H 70     0"908
3. V. Bottas Mercedes W08 70     12"462
4. L. Hamilton Mercedes W08 70     12"885
5. M. Verstappen Red Bull RB13-Tag Heuer 70     13"276
6. F. Alonso McLaren MCL32-Honda 70     1'11"223
7. C. Sainz Toro Rosso STR12-Renault 69     1 Giro
8. S. Perez Force India VJM10-Mercedes 69     1 Giro
9. E. Ocon Force India VJM10-Mercedes 69     1 Giro
10. S. Vandoorne McLaren MCL32-Honda 69     1 Giro
11. K. Magnussen Haas VF-17-Ferrari 69     1 Giro
12. D. Kviat Toro Rosso STR12-Renault 69     1 Giro
13. J. Palmer Renault RS17 69     1 Giro
14. L. Stroll Williams FW40-Mercedes 69     1 Giro
15. P. Wehrlein Sauber C36-Ferrari 68     2 Giri
16. M. Ericsson Sauber C36-Ferrari 68     2 Giri
17. N. Hulkenberg Renault RS17 67     3 Giri
             
RITIRATI  
PILOTA VETTURA GIRI CAUSA

P. Di Resta Williams FW40-Mercedes 60 Perdita Olio
R. Grosjean Haas VF-17-Ferrari 20 Ruota
D. Ricciardo Red Bull RB13-Tag Heuer 0 Incidente

 

I TEMPI

_

Sul giro in prova:
Sebastian Vettel (Ferrari SF70-H)
in 1'16"276 alla media di 206.770 Km/h

Sul giro in gara:
Fernando Alonso (McLaren MCL32 - Honda)
in 1'20"182 alla media di 196.698 Km/h

 

_

Sulla distanza:
Sebastian Vettel (Ferrari SF70-H)
70 giri pari a km 306.663
in 1.39'46"713 alla media di 184.386 km/h

 

LE CLASSIFICHE MONDIALI

PILOTI
1. S. Vettel 202
2. L. Hamilton 188
3. V. Bottas 169
4. D. Ricciardo 117
5. K. Raikkonen 116
6. M. Verstappen 67
7. S. Perez 56
8. E. Ocon 45
9. C. Sainz 35
10. N. Hulkenberg 26
11. F. Massa 23
12. L. Stroll 18
13. R. Grosjean 18
14. K. Magnussen 11
15. F. Alonso 10
16. P. Wehrlein 5
17. D. Kviat 4
18. S. Vandoorne 1
. J. Palmer  
. M. Ericsson  
. A. Giovinazzi  

 

COSTRUTTORI
1. Mercedes 357
2. Ferrari 318
3. Red Bull 184
4. Force India 101
5. Williams 41
6. Toro Rosso 39
7. Haas 29
8. Renault 26
9. McLaren 11
10. Sauber 5
Calendario

 


Aggiornato il:
 04-ott-2017