Condividi

Aggiungi ai preferiti


Dettaglio

GRAN PREMIO GERMANIA

28 luglio 2019
[Vai al sito ufficiale del circuio di Hockenheim]

Circuito Hockenheim
km 4,574

I PRIMATI:
In prova:
Sebastian Vettel (2018, Ferrari SF71-H)
in 1'11"212 alla media di 231.231 Km/h.
In gara:
Kimi Raikkonen (2004, McLaren-Mercedes Mp4/19B)
in 1'13"780 alla media di 223.182 Km/h.

Sulla distanza:
Michael Schumacher (2004, Ferrari F2004)
66 giri pari a km 301.884 in 1h23'54"848
alla media di 215.852 km/h.

Albo d'oro del Gran Premio.
Tempi della prove libere.
IL COMMENTO AL GRAN PREMIO

Se in F1 comincia a piovere conviene scommettere sempre un centesimo su Max Verstappen. L'olandese ha iniziato il GP di Germania con una pessima partenza da fermo sul bagnato (dopo quattro giri di warm up dietro alla safety car) e si è trovato quarto dalla prima fila, ma poi Max sull'acqua è stato impeccabile con la Red Bull RB15 costruendo la settima vittoria in carriera in una delle gare più imprevedibili degli ultimi anni.

Verstappen, come in Austria, è stato l'unico a rompere l'egemonia delle Mercedes entrambre fuori dai punti proprio nella ricorrenza dei125 anni dalla prima gara delle Mercedes.
Charles Leclerc ha illuso i tifosi con una rimonta perentoria che lo ha portato dal decimo posto al via fino al secondo dietro a Lewis Hamilton. Il monegasco ha beneficiato di una perfetta strategia della Ferrari che gli ha montato un treno di intermedie nuove sfruttando la VSC che si è resa necessaria per spostare la Renault di Daniel Ricciardo che ha esploso il motore al giro 14. Il pilota è stato "salvato" per un unsafe release (è uscito dalla piazzuola tagliando a strada alla Haas di Grosjean che ha dovuto frenare mentre era in accelerazione: la penalità questa volta è andata alla squadra che dovrà pagare una pesante multa.

Il giovane ferrarista stava costruendo una grande impresa quando ha perso in scalata la sua Rossa al 28esimo giro: Charles è finito lungo all'ultima curva andando a sbattere contro un cartellone pubblicitario della Mercedes. Leclerc ha vissuto un dramma uguale a quello di Vettel l'anno scorso alla curva Sachs. Il ragazzino del Cavallino ha vissuto un epilogo amaro, ma ha mostrato al mondo intero di essere un grande talento anche sul bagnato. Hanno sbattuto in quel punto anche Lando Norris e Nico Hulkenberg, mentre Lewis Hamilton e Kimi Raikkonen hanno saputo uscirne con mestiere...

In realtà il penta-campione ha concluso fuori dai punti, undicesimo: Lewis dopo il lungo al 29esimo giro è rientrato in pit lane tagliando la pista in un punto vietato. La squadra di Brackley non era preparata alla sosta ed è andata nel panico, perdendo tantissimo tempo per il cambio del muso, e non avendo le gomme pronte. Insomma non sono cose che succedono solo a Maranello.

Hamilton, quindi, è stato penalizzato di cinque secondi prima di finire in testacoda alla curva 1 che è stata affrontata ad una velocità impossibile e poi ne ha scampata un'altra per essere andato troppo piano in Safety car. L'inglese ha saputo controllare la W10, cosa che non ha saputo Valtteri Bottas che ha schiantato la sua freccia d'argento contro le barriere perdendo una grande occasione per riaprire il mondiale.
E così sul podio di questa gara stravagante è finito Daniil Kvyat che ieri è diventato papà: il russo ha regalato il secondo podio della Toro Rosso dopo il successo di Vettel a Monza nel 2008. La squadra di Faenza raccoglie il frutto di un duro lavoro: da segnalare anche due motori Honda sul podio!
Quarta piazza per Lance Stroll, non immune da errori con la nuova Racing Point, ma capace di finire davanti a Carlos Sainz quinto con la McLaren

La superiorità della Mercedes non sembra più così evidente ma, probabilmente, per quest'anno ormai è tardi.

 
GRIGLIA DI PARTENZA
Prima Fila Q3
Lewis Hamilton
Mercedes W10
1'11"767
229.443 Km/h
 
  Max Verstappen
Red Bull RB15 - Honda
1'12"113
Seconda Fila Q3
Valtteri Bottas
Mercedes W10
1'12"129
 
  Pierre Gasly
Red Bull RB15 - Honda
 1'12"522
Terza Fila Q3
Kimi Raikkonen
Alfa Romeo - Ferrari C38
1'12"538
 
  Romain Grosjean
Haas VF-19 - Ferrari
1'12"851
Quarta fila Q3
Carlos Sainz
McLaren MCL34 - Renault
 1'12"897
 
  Sergio Perez
Racing Point RP19 - Mercedes
1'13"065
Quinta Fila Q3
Nico Hulkenberg
Renault RS19
1'13"126
 
  Charles Leclerc
Ferrari SF90
S.T.
Sesta Fila Q2
Antonio Giovinazzi
Alfa Romeo - Ferrari C38
1'12"786
 
  Kevin Magnussen
Haas VF-19 - Ferrari
1'12"789
Settima Fila Q2
Daniel Ricciardo
Renault RS19
1'12"799
 
  Daniil Kvyat
Toro Rosso Str14 - Honda
1'13"135
Ottava Fila Q2 Ottava Fila Q1
Lance Stroll
Racing Point RP19 - Mercedes
1'13"450
 
  Alexander Albon
Toro Rosso Str14 - Honda
1'13"461
Nona Fila Q1
George Russell
Williams FW42 - Mercedes
1'14"721
 
  Robert Kubica
Williams FW42 - Mercedes
 1'14"839
Decima Fila Q1
Lando Norris
McLaren MCL34 - Renault
1'13"333 (-3 Pos.)
 
  Sebastian Vettel
Ferrari SF90
S.T.
 
LA CLASSIFICA FINALE
POS. PILOTA VETTURA GIRI TEMPO MEDIA DISTACCO
1. M. Verstappen Red Bull RB15-Honda 64

1h44'31"275

168.044 Km/h

 
2. S. Vettel Ferrari SF90 64     7"333
3. D. Kvyat Toro Rosso STR14-Honda 64     8"305
4. L. Stroll Racing Point RP19-Mercedes 64     8"966
5. C. Sainz McLaren MCL34-Renault 64     9"583
6. A. Albon Toro Rosso STR14-Honda 64     10"052
7. R. Grosjean Haas VF-19-Ferrari 64     16"838
8. K. Magnussen Haas VF-19-Ferrari 64     18"765
9. L. Hamilton Mercedes W10 64     19"667
10. R. Kubica Williams FW42-Mercedes 64     24"987
11. G. Russell Williams FW42-Mercedes 64     26"404
12. K. Raikkonen Alfa Romeo C38-Ferrari 64 Penalità 30" 42"214
13. A. Giovinazzi Alfa Romeo C38-Ferrari 64

Penalità 30"

43"849
14. P. Gasly Red Bull RB15-Honda 61     3 GirI
             
RITIRATI  
PILOTA VETTURA GIRI CAUSA

V. Bottas Mercedes W10 56 Uscita di pista
N. Hulkenberg Renault RS19 39 Uscita di pista
C. Leclerc Ferrari SF90 27 Uscita di pista
L. Norris McLaren MCL34-Renault 25 Potenza
D. Ricciardo Renault RS19 13 Motore
S. Perez Racing Point RP19-Mercedes 1 Testacoda

 

I TEMPI

Sul giro in prova:
Lewis Hamilton (Mercedes W10)
in 1'11"767 alla media di 229.443 Km/h.

 

Sul giro in gara:
Max Verstappen (Red Bull RB15 - Honda)
in 1'16"645 alla media di 214.840 Km/h.



 

Sulla distanza:
Max Verstappen (Red Bull RB15 - Honda)
64 giri pari a km 292.736 in 1h44'31"275
alla media di 168.044 km/h.

LE CLASSIFICHE MONDIALI

PILOTI
1. L. Hamilton 225
2. V. Bottas 184
3. M. Verstappen 162
4. S. Vettel 141
5. C. Leclerc 120
6. P. Gasly 55
7. C. Sainz 48
8. D. Kvyat 27
9. K. Raikkonen 25
10. L. Norris 22
10. D. Ricciardo 22
12. K. Magnussen 18
12. L. Stroll 18
14. N. Hulkenberg 17
15. A. Albon 15
16. S. Perez 13
17. R. Grosjean 8
18. A. Giovinazzi 1
18. R. Kubica 1
20. G. Russell  

 

COSTRUTTORI
1. Mercedes 409
2. Ferrari 261
3. Red Bull 217
4. McLaren 70
5. Toro Rosso 42
6. Renault 39
7. Racing Point 31
8. Alfa Romeo 26
8. Haas 26
10. Williams 1
Calendario

 


Aggiornato il:
 12-mar-2020